Prevenire un nuovo lock-down.La collana porta Mascherina© può!!!

Prevenire un nuovo lock-down.La collana porta Mascherina© può!!!

La collana porta mascherina si è dimostrata utilissima per la gestione efficiente della mascherina. Con essa potremo evitare un nuovo lock-down.

Durante tutta la fase 2 ed inizio fase 3 la collana porta mascherina è stata, per chi l’ha utilizzata, il vero ed unico strumento che ha permesso a chi ce l’ha avuta, di gestire la mascherina senza più problemi.

Grazie alla collana porta mascherina, chi l’ha indossata ha smesso di avere problemi con essa.
Fine della perdita di mascherine. Fine delle mascherine sporche da dover mettere addosso. Fine delle multe a causa di non averla dietro quando serviva. Fine dei problemi legati a “dove metto la mascherina quando la tolgo”. Fine dei costi delle mascherine (ne usi solo una quando serve). 

Con la collana porta mascherina hai sempre la tua mascherina dietro con te ed al massimo della pulizia. La collana porta mascherina è una nostra invenzione ed è tutelata dal diritto di autore (data certa 19 Aprile 2020).

La collana porta mascherina è l’unico sistema che in una fase di metti/togli la mascherina permette effettivamente di ottemperare a quanto richiesto dal ministero della sanità nel trattare la mascherina senza infettarla. Si veda il video.

Recensioni dei clienti che hanno usato la collana porta mascherina ad oggi

Quelle che seguono sono solo alcune delle recensioni che si possono trovare direttamente nel sito dagli acquirenti soddisfatti:

“Mi complimento con l’Adam Bijoux per la collana porta mascherina Caramella in quanto abbina una ottima qualità estetica con una eccellente funzionalità. Il vantaggio principale è la possibilità di non perdere la mascherina (cosa che mi era già successa prima di indossare la collana) e di alzare ed abbassare rapidamente la stessa in sicurezza anche dal punto di vista igienico.”
Luca – 25/05/2020 

“La collana porta mscherina è una novità utilissima!!! Finalmente ho trovato una soluzione per tutti i momenti in cui ho bisogno di indossare la mascherina senza dovermi ricordare di prenderla. Comoda ed utile al supermercato, negozi, farmacie e ogni altro luogo pubblico. Ve la consiglio vivamente!!!”
Lucia – 26/05/2020

“Mi ha fatto piacere ricevere la collana porta mascherina perchè prima toccavo sempre la mascherina con la mani quando dovevo toglierla, ed ero costretta ad appoggiarla su qualche superfice non igienica o tenerla in mano o in tasca, rischiando anche di perderla. Grazie alla collana Adam Bijoux sono pronta ad indossare la mascherina al bisogno, perchè ce l’ho sempre con me. Consiglio vivamente la collana porta mascherina Caramella perchè aiuta ad avere con sè un ausilio indispensabile, sia al lavoro che nella vita privata, senza incorrere in sanzioni o mancando di proteggere noi stessi o le persone che abbiamo accanto, in qualunque momento della giornata.”
Sonia Carletti – 03/06/2020 

“Ho finalmente risolto il problema mascherina. Sì per me era davvero un problema… Togli e rimetti non sapevo dove appoggiare la mascherina e questo in ogni occasione in negozio, in auto, a passeggio inoltre è un accessorio raffinato grazie davvero”
Anna – 10/06/2020

Vedi la video recensione di un geometra che usa la collana porta mascherina

Nel senso delle recensioni appena descritte, troviamo anche l’articolo del giornale on-line di Jesi. Riporta l’avvenimento della donazione fatta dall’azienda Adam Bijoux Srl al comune di Jesi, di 234 collane Porta mascherine Caramella, fatta ai dipendenti comunali. durante l’ultimo periodo del lock-down.

La scena attuale: il lassismo alla socialità non protetta, necessario a non soccombere economicamente, che ci espone a notevoli rischi di seconda ondata.

Attualmente, se si va in giro, si vede che le misure che sono in atto per prevenire un ritorno del Coronavirus sono largamente disattese.

Le misure sono basate su questi 2 punti:
1. distanza interpersonale (1 metro minimo) abbinata all’uso della mascherina: quando ci si avvicina a qualcuno la si deve indossare.
In realtà, in linea di massima per tutta l’Italia (tranne le regioni in cui è ancora obbligatorio sempre), vi è l’obbligo di indosso nei locali chiusi ed aperti al pubblico ed all’aperto in casi di assembramento o avvicinamento a persone al di sotto della distanza di sicurezza di 1 metro. Tuttavia la vera distanza di sicurezza per evitare contagi, senza mascherine, sarebbe 2 metri.

distanza covid-19 senza mascherina

2. pulizia personale (lavaggio mani ecc…) e disinfettare le aree di pontenziale contaminazione.

lavare spesso le mani

Quindi la mascherina in questa fase 3 andrebbe messa e tolta in continuazione.

Se si fa un giro in qualsiasi parte dell’Italia, si può osservare che le distanze non vengono più rispettate nella vita sociale e che la mascherina non viene più usata nel 70% delle persone (non ce l’hanno nemmeno dietro). Per i giovani la percentuale rasenta il 90%, almeno ad occhio nudo ed in base alla situazione delle spiagge.

Purtroppo la botta economica non potrà essere superata senza recuperare la socialità necessaria a far ripartire l’economia. La possibilità di spostamento interregionale, nonché l’apertura ai turisti stranieri senza obbligo di quarantena sono interventi doverosi per non “morire di economia”. Le nostre aziende morirebbero se non ripartisse la socialità. 
Però abbiamo un altro problema: i contagi non sono zero al momento. Il Virus c’è ancora in Italia. Ma anche in giro per il mondo ci sono paesi in cui i contagi sono alle stelle ed altri in fase calante, ma il Virus non è sparito. In Cina c’è stato un ritorno a Pechino ed hanno chiuso la città. Anche in Italia con BRT a Bologna.
Il lassismo totale che si sta avendo rende il rischio di un ritorno del virus a Settembre-Dicembre quasi una certezza.

La scena futura quando le condizoni saranno favorevoli al COVID-19

Purtroppo gli scenari possibili potranno essere solamente 3:

  1. Nessun Covid-19. Superato definitivamente.
  2. Ritorno di Coronavirus ad un livello contenuto e sotto controllo con una seconda ondata, ma sotto-controllo.
  3. Ritorno del Covid-19 con una nuova ondata come o peggio della prima e nuovo lock-down.

Direi che stante la scena attuale, il primo scenario è quasi improbabile. Mentre gli scenari possibili saranno il 2 con maggiore probabilità, ma anche il 3. Supponendo che anche ci fosse una percentuale del 5% (ma sembra maggiore) che si possa verificare lo scenario 3… sarebbe una catastrofe economica che l’Italia non può permettersi con conseguenze sociali enormi, oltre che economiche imprevedibili, ma immaginabili… e posso assicurare che l’unico strumento possibile per evitare tale scenario è la nostra invenzione al momento. Il vaccino non esiste fino a 18 mesi (così sembra in base ai dati dei Media). Una cura vera ancora non c’è altrimenti non ci sarebbero più dei morti (e non è così).
Purtroppo a Settembre con la riapertura delle scuole, in presenza di un virus che continua a girare in Italia e che non è finito, ci sarà inevitabilmente un ritorno del virus con prepotenza, stante il freddo un suo fattore di forza. Ed essendo i giovani studenti un grosso centro di aggregazione con notevoli potenzialità di contagio e propulsione della pandemia nelle case degli Italiani, essendo asintomatici (quindi il virus è latente) ed in contatto con i membri più attempati della famiglia. I giovani sono anche quelli che meno rispettano le misure di contenimento al momento. Figuriamoci a Settembre, dopo 2/3 mesi di mancato rispetto delle misure di contenimento. Come pensiamo di fargli indossare di nuovo le mascherine?

Perchè secondo noi è certo che la collana porta mascherina può scongiurare un nuovo lock-down - che problemi risolve

bussiness delle mascherine

La collana porta mascherina innanzitutto risolve una serie di problemi che rendono quasi impossibile ottemperare all’obbligo di indosso della mascherina. In secondo luogo rende effettiva la possibilità di indossare la mascherina senza mai toccarla con le mani, mettendola e togliendola all’occorrenza. Quindi rendendo effettive le prescrizioni di come usare la mascherina del ministero della salute. Difatti per non toccare la mascherina e non infettarla, quando la togli e la rimetti (semplicemente per bere, fumare, mangiare, respirare ecc…) più volte durante la giornata (entri ed esci da negozi, ti avvicini a persone a meno di un metro), dovresti consumare almeno 10 mascherine al giorno e se in famiglia si è in 4, ciò significherebbe una quantità di mascherine pari a 40 al giorno e 1200 al mese, per una spesa di 600€ al mese (se sei fortunato e la compri a 0,50€ l’una). Praticamente nessuno lo fa. Il video del ministero della sanità, sopra mostrato nel link, senza la collana porta mascherina è e sarà inapplicabile. Pura utopia.

La collana porta mascherina risolve almeno 4 problemi fondamentali che impedisce/rende difficile alle persone di ottemperare all’obbligo di indosso quando serve, ed inoltre risolve un altro problema collegato alla diffusione del virus per non corretto smaltimento delle mascherine.

Noi infatti ci siamo domandati: perchè il popolo non rispetta la norma? Siamo un popolo di trasgressori? Oppure ci sono dei veri problemi da risolvere per farli adempiere? La risposta è che ci sono dei problemi importanti da risolvere. Se poi pensi che non ti serve più perchè i dati del virus sembrano dire che è finita… il gioco è fatto.

Problemi di indosso delle mascherine - risolti o notevolmente migliorati con la collana porta mascherina.

  1. Le persone non sono abituate ad indossare la mascherina nella vita. Per cui è facile dimenticarsela da qualche parte. Anche perché in casa non la metti e fuori non serve se non in caso di vicinanza con qualcuno. E’ anche facile perdersela con il togli e metti. La collana porta mascherina, ti permette di averla sempre dietro, disponibile e pulita e ti devi ricordare solo una volta: la mattina quando esci di casa. Problema risolto.
  2. Le persone non sanno dove appoggiare la mascherina quando la tolgono ed è possibile che si sporchi e si infetti. Ed una persona non mette molto volentieri in bocca una mascherina sporca (ad esempio io in macchina la mettevo nel sedile ed una volta me la sono trovata sui piedi). La collana porta mascherina risolve completamente tale problema.
  3. La mascherina non è piacevole da indossare: ti ritrovi a respirare la tua anidride carbonica e batteri espulsi. Per alcuni è ancora più gravoso: per chi ha problemi respiratori, per chi ha gli occhiali si appannano, per alcuni può essere anche doloroso alle orecchie. La collana porta mascherina allevia tali problemi, permettendo di gestirla in modo responsabile ed al bisogno effettivo, limitando al minimo il disagio ai momenti necessari.
  4. La mascherina ha un costo che molte persone non possono affrontare per poter effettivamente ottemperare; inoltre ove le persone si sentono che non ci sono più rischi (giustamente od erroneamente), non vogliono spendere soldi non necessari. Anche in questo caso la collana porta mascherina risolve completamente il problema. E potremmo dire che si autopaga solo con le mascherine risparmiate in una settimana, tra quelle non perse e quelle non comprate per essere riusciti a mantenerle pulite.
  5. La collana porta mascherina permette anche di rendere efficiente lo smaltimento delle mascherine (che sono rifiuti speciali), gettandola sempre a fine serata e quindì nell’apposito contenitore.

In che modo la collana porta mascherina potrà evitare un nuovo lock-down?

Innanzitutto la prevenzione a scuola

E’ semplice. Basta che a Settembre, tutti gli studenti abbiano le collane porta mascherina obbligatoria (insieme alla mascherina). A scuola gli insegnanti ed il corpo amministrativo, potrebbero gestire l’uso delle mascherine in modo efficiente, dicendogli quando metterla e quando toglierla e la mascherina sarebbe più pulita possibile. Diversamente non oso immaginare gli studenti dove poggeranno le mascherine quando non ce l’hanno indosso. Rischieranno di scambiarle? Qualcuno la perderà? E gli insegnanti potranno far rispettare la disciplina della mascherina in modo efficace? E poi, a chi sarà domandata tale incombenza?
Se ad uno studente cade in terra o si sporca la mascherina gliela si fa rimettere in bocca? Se uno studente si perde la mascherina a scuola, lo si manda a casa gli si fa comprare una nuova mascherina o la fornisce la scuola? Ed il professore se uno studente non ha la mascherina, interrompe le lezioni e deve mettersi a risolvere la cosa? Potrei continuare con queste domande all’infito. Tali domande non esisterebbero con la collana porta mascherina. Tutti problemi risolti.

Ovviamente mettendo sotto controllo la scuola, l’ondata di nuovo COVID-19 sarà quanto meno limitata. Non è un caso che appena è comparso il Coronavirus la prima chiusura è stata per la scuola.

Le altre attività fonti notevoli di contagio

Ma tutte le attività al pubblico saranno beneficiate di tale presidio: il metti togli fatto bene e senza infettare la mascherina. Commesse, pubblici dipendenti, autotrasportatori, addetti al pubblico, ecc…

Se tutti gli Italiani potessero usare la collana porta mascherina, potremmo supporre che non si avrebbe una nuova ondata di COVID-19 a Settembre-Dicembre, o l’ondata sarebbe molto contenuta e non amplificata nelle scuole e negli altri punti di propulsione. Non credo che l’Italia si possa permettere nemmeno un lock-down solo delle scuole.

Si auto-paga. Solo un cattivo amministratore non lo farebbe.

Con la collana porta mascherina l’Italia realizzerebbe un risparmio sociale notevole stimato da noi in un range tra: 2.400.000.000€ e 240.000.000€ da Settembre a Dicembre 2020, solo di risparmi di mascherine per gli Italiani.
Altri risparmi VERI, ma difficili da calcolare:
– dimezzare o più i costi di smaltimento rifiuti speciali di mascherine.;
– ridurre le inefficienze sul lavoro (trovare la mascherina);
– ridurre i costi sociali di polizia per rispetto norme; riduzione delle multe prese dai cittadini; e riduzione della conflittualità sociale connessa all’adempimento delle misure;
– riduzione dei costi sociali per malattie (uso sociale corretto ed effettivo della mascherina come strumento di prevenzione).
– NON QUANTIFICABILI ENORMI COSTI DI UN NUOVO LOCK-DOWN – chiusure scuole ed attività.

Chi deve intervenire e come ottenere un ottimo risultato

Si verificherebbe anche un minor profitto per le stesse cifre da parte dei venditori di mascherine (chiedere a chi vende mascherine di promuoverlo tagliandosi i profitti è un autogol). Per cui ci vorrebbe un intervento dello Stato che rendesse obbligatorio l’uso delle collane porta mascherine con le mascherina dietro.
Ciò sarebbe facile da fare: la metti la mattina prima di uscire. La usi al bisogno. L’uso della mascherina diventerebbe una nuova abitudine. Sarebbe possibile farlo correttamente senza avere altri pregiudizi. Le persone diventerebbero responsabili da soli senza costringerli a farlo (solo i pazzi o i criminali non la userebbe al momento del bisogno, quando ce l’hanno dietro facilmente).
E comunque non possiamo riuscire a convincere tutto il mondo a comportarsi bene, altrimenti non ci sarebbero i pazzi ed i criminali, ma in questo caso le forze dell’ordine saranno aiutate a fare il loro dovere. La collana porta mascherina sarebbe un sistema facile di controllo per loro. E’ come il fatto di esporre il bollo e l’assicurazione sul parabrezza dell’auto. FACILE DA CONTROLLARE.

Per cui vedo che in assenza di un obbligo nuovo (collana porta mascherina dietro ogni giorno con la mascherina agganciata), indurre gli italiani ad indossare la mascherina a Settembre-Dicembre (soprattutto i ragazzi), quando in questo momento è ancora in vigore (in mancanza di adeguata distanza) e nessuno lo rispetta… sarà un opera fallimentare (penso che la indosserebbero in caso di nuova ondata e rischio vero di salute … ma già sarebbe un fallimento ciclopico), tenendo conto di tutti i problemi che non sarebbero stati risolti senza la collana porta mascherina.

Per ottenere adempimento è necessario che adempiere sia facile. E con la collana porta mascherina lo è.

Prevenire un nuovo lock-down. Così non solo è possibile, è facile e le risorse risparmiate potrebbero essere usate per dare impulso all’economia.

COSA PUOI FARE TU PER NON SUBIRE UN NUOVO LOCK-DOWN?

Sei un privato?

Se sei un privato e ti senti una persona responsabile puoi girare questo link a tutti i tuoi contatti esortandoli a leggere attentamente e a fare la stessa cosa. 

Se poi conosci un politico che è una persona interessata al bene comune, giralo a lui scrivendogli una raccomandazione personale di LEGGERLO.

Se vuoi comprarla per te ed i tuoi cari abbiamo fatto una promozione apposita – prezzo scontato del 10%. Ti consiglio di cliccare sotto per acquistare.
Le collane porta mascherine in evidenza sono in argento 925 e nylon anallergico, fatto a mano in Italia artigianalmente.

Sei un politico?

Se sei un politico, sappi che ne ho già contattati diversi, di vari livelli, ma vorrei parlare con qualcuno che ha:
a) Capacità  e possibilità di decidere qualcosa;
b) Coraggio di decidere;
c) Vero interesse per l’Italia;
d) Si attivi ora e non aspetti tempo che tempo non c’è.

Io rappresento idealmente un settore (le aziende del mio settore), che è totalmente legato alla socialità (cresime, comunioni, matrimoni, anniversari, compleanni, natale, ecc…)  che sta in grave difficoltà (soprattutto il comparto della produzione che sta a monte e che ancora non ha veramente iniziato a lavorare e dovrebbe ripartire a Settembre se tutto va bene). Un altro LOCK-DOWN a Settembre-Dicembre (in prossimità del Natale) farebbe tavola rasa e distruggerebbe molte aziende del settore – che stanno resistendo – con un grave danno produttivo ed impoverimento nazionale. Il nostro è un settore di eccellenza italiano.

Il politico deve essere disposto a far lavorare il comparto orafo Italiano che rappresento idealmente (non aziende cinesi); sto organizzando una rete di aziende top ITALIANE con cui ho accordi che potranno coadiuvarci nella produzione di notevoli quantità, e che saranno concentrate solo sulla funzione di produrre un PRESIDIO che costi poco, funzionale e possa essere comprato dalla P.A. per grandi quantità, per fornirle direttamente a tutti gli Italiani. Non in argento che ne aumenta inevitabilmente il prezzo rendendolo prezioso.

Infatti è necessario farlo ora, Non abbiamo più tempi per fare la produzione per tutta l’ITALIA da qua a Settembre. Ci vogliono italiani politici che decidono ora.

Sono a disposizione per fissare un appuntamento a stretto giro con qualcuno che conti veramente ed abbia le caratteristiche sopra.
Farò una dimostrazione di quanto scritto qui a loro e sarò disponibile ad approfondire ogni aspetto. Posso anche portare un parere di un consulente sanitario riconosciuto che ci ha spiegato anche come il nostro presidio faccia “buttare le mascherine negli appositi bidoni” che è tanto più rilevante negli ospedali (per evitare i contagi), che non in altri posti e che ciò possa ridurre notevolmente i costi di smaltimento dei rifiuti che sono totalmente un costo pubblico a carico della collettività.

Quindi se sei un politico del governo (ministero della salute, Conte ecc…) che vuole avere un appuntamento, mandaci una email ad info@gioiellicaramella.it spiegando chi è la persona che ci sta contattando ed un numero di telefono per fissare un appuntamento. Il giorno stesso verrete contattati per fissare l’appuntamento.

Se invece siete un politico che non può decidere, ma vuole aiutare comunque, girate questo link ad un politico che conti veramente; sicuramente ne conoscete. Grazie.

Daniele Cascia

Laureato con 110/Lode all'università di Macerata alla Facoltà di "Economia bancaria, finanziaria ed Assicurativa" Lavora nel settore dei gioielli in argento dal 2006. E' direttore dell'Adam Bijoux dall'anno della sua fondazione (2011). Nel 2012 nasce il marchio di gioielli "Caramella".

Lascia un commento